Coronavirus, scanner termici a Catania

Controlli a tappeto in aeroporto, monitoraggio della temperatura corporea per tutti i passeggeri in arrivo da voli internazionali

Coronavirus, scanner termici a Catania

CATANIA – Continua nell’aeroporto di Catania il monitoraggio della temperatura corporea per tutti i passeggeri in arrivo da voli internazionali, come disposto a seguito delle nuove direttive del capo della Protezione civile Commissario per l’emergenza Coronavirus Angelo Borrelli in coordinamento con la task force del Ministero della Salute. Lo rende noto la Sac, la società che gestisce i servizi a terra dello scalo.

“I controlli sanitari – afferma il Direttore regionale del Ministero della Salute Claudio Pulvirenti – vengono coordinati dalla Sanità Aerea del Ministero della Salute ed erogati anche in collaborazione dei volontari della Protezione civile attraverso l’uso di termometri elettronici.

Se il passeggero controllato presenta una temperatura uguale o superiore a 37,5 gradi, proviene da zone a rischio e rientra nei casi sospetti previsti dalle linee guida del Ministero, verranno disposte tutte le procedure sanitarie di biocontenimento”.


Correlati