Carneficina sulle strade siciliane: 5 morti

Un 41enne perde la vita sulla statale Catania-Caltagirone, terribili incidenti anche a Modica, sulla Palermo-Agrigento e nel Trapanese

Cinque morti in poche ore con le strade siciliane sempre più insanguinate. Un 41enne, Massimiliano Gurrieri, è morto in un incidente stradale avvenuto sulla Statale 385 Catania-Caltagirone. Gurrieri era alla guida della sua auto, con la quale si stava recando al lavoro che, per cause in corso di accertamento, è uscita di strada. Sul posto per rilievi e indagini i carabinieri della compagnia di Augusta, competenti per territorio. Vano ogni tentativo per salvargli la vita da parte dei medici del 118 che hanno solo potuto constatare il decesso.
A Modica ha perso la vita Yuliya Ivantes, 44enne ucraina, rimasta coinvolta in un incidente sulla Sp Ispica-Pozzallo. Era a bordo di una Bmw guidata dal compagno quando è finita fuori strada, abbattendo un muro di cemento armato.
Altre due persone sono morte in un incidente sulla Palermo-Agrigento nei pressi dello svincolo autostradale di Villabate. A perdere la vita, nello scontro frontale tra una Fiat Idea e una Fiat Punto, sono stati Simone Pipitò, 40enne palermitano, e Serafino Colucci, 69 anni, originario di San Biagio Platani. Il traffico sulla statale che collega Palermo ad Agrigento è stato interrotto per oltre 3 ore.
Tragedia anche sull’A29 Palermo-Trapani. In un incidente, avvenuto questa mattina tra gli svincoli di Fulgatore e Dattilo è morto Giuseppe Brignone, 73enne di Pantelleria. Nel terribile impatto è rimasta ferita la moglie, ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. Per estrarre i corpi dall’abitacolo ridotto a un ammasso di lamiere è stato stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

scroll to top
Hide picture