Paternò, la doppia rapina fallisce

Prima assaltano un supermercato, poche ore dopo si dirigono in una farmacia per tentare un altro colpo: ma i due giovani trovano i carabinieri. VIDEO

Paternò, la doppia rapina fallisce

PATERNO’ (CATANIA) – I carabinieri di Paternò hanno arrestato il 29enne Tonino Tomasello e il 24enne Manuel Borzì per rapina.

Da diversi giorni il centro etneo era stato colpito da una serie di rapine, commesse soprattutto a supermercati e farmacie, commesse da una banda che stava terrorizzando i cittadini.

L’ultimo episodio alle ore 17.40 dello scorso mercoledì quando ai carabinieri è arrivata la segnalazione di due giovani che con il volto coperto da passamontagna erano entrati in un supermercato in piazza Vittorio Veneto e, minacciando i cassieri, avevano arraffato 150 euro dalla cassa.

I due si erano dileguati correndo a piedi per le vie circostanti ma, stavolta, le telecamere li hanno inquadrati fornendo indizi sulla loro identità. Inoltre, i due, non contenti del misero bottino ricavato nel supermercato, stavano accingendosi a rapinare una farmacia in pieno centro, convinti che il malloppo potesse essere notevolmente più consistente.

Ma stavolta i carabinieri hanno giocato d’anticipo riuscendo a sorprendere i due malviventi mentre, usciti dalla loro auto, stavano accingendosi a indossare i passamontagna. In attesa della convalida del gip, i due rapinatori sono stati portati al carcere catanese di Piazza Lanza.


Correlati