Il Bellini ha un nuovo direttore artistico

Fabrizio Maria Carminati chiamato a rilanciare il teatro catanese

Il Bellini ha un nuovo direttore artistico

CATANIA – Fabrizio Maria Carminati è il nuovo direttore artistico del Teatro Massimo Bellini di Catania. Direttore d’orchestra e operatore musicale di fama internazionale, già direttore artistico della Fondazione Arena di Verona e altri importanti teatri, è stato chiamato a rilanciare l’istituzione lirica etnea.

Prende il posto di Francesco Nicolosi, pianista catanese. Il provvedimento di nomina è stato adottato dal commissario straordinario Daniela Lo Cascio su proposta del sovrintendente Giovanni Cultrera.

Carminati, nato a Bergamo nel 1958, vanta una lunga e luminosa carriera ed è stato più volte ospite del Teatro Bellini di Catania, dove è stato applaudito in particolare sul podio delle produzioni belliniane. Diplomatosi in pianoforte sotto la guida di Carlo Pestalozza, ha proseguito gli studi di composizione a Milano con Vittorio Fellegara.

Successivamente ha conseguito il diploma di direzione d’orchestra a pieni voti. E’ entrato giovanissimo al Teatro Regio di Torino, dove ha esordito come direttore d’orchestra con La Bohème.

Dal 2000 al 2004 è stato direttore artistico del Teatro Donizetti di Bergamo. Dal 2004 al 2006 ha ricoperto il ruolo di direttore artistico della Fondazione Arena di Verona. Dopo il successo conseguito all’Opera de Marseille con Andrea Chénier e Cavalleria e Pagliacci, nel 2008 è stato nominato primo direttore ospite fino al 2015. In questo ruolo è stato impegnato nella direzione di sei concerti sinfonici per stagione che comprendono programmi dal barocco al 900.


Correlati