Cocaina e soldi in casa del pregiudicato

Catania. Blitz a San Berillo Nuovo: Vito Giuffrida era stato già arrestato nel 2015 per legami col clan dei Cursoti milanesi

Cocaina e soldi in casa del pregiudicato

CATANIA – La polizia di Catania ha arrestato Vito Giuffrida, 45 anni, pregiudicato, per spaccio di cocaina nel quartiere San Berillo Nuovo. E’ stato sorpreso mentre entrava in un palazzo in via Francesco Baracca.

I poliziotti hanno trovato nascosti in un anfratto dello stabile 75 grammi di cocaina già confezionati e un bilancino elettronico di precisione. In casa di Giuffrida sono stati trovati anche 43.450 euro in banconote di vario taglio nascosti in un doppio fondo ricavato nell’armadio della camera da letto.

Giuffrida era già stato arrestato dalla Squadra Mobile nel gennaio 2015 in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania per associazione di tipo mafioso (clan Cursoti Milanesi) e associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga con vari esponenti di vertice tra i quali Carmelo Di Stefano e Rosario Pitarà, detto inteso “Saretto u furasteri”.

Giuffrida è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.


Correlati