Befana polare in Sicilia

Calo delle temperature e forte vento in tutta l’Isola: alberi in strada e tettoie divelte a Catania e Palermo, Eolie isolate. Gli esperti: “L’ondata di freddo durerà poco”

Befana polare in Sicilia

PALERMO – La Befana ha portato aria polare in Sicilia. Un passaggio di correnti artiche scandinave molto veloce che evolverà rapidamente verso la Grecia e la Turchia ha abbassato notevolmente le temperature in tutta l’Isola. Il calo termico è accompagnato da fortissime raffiche di vento.

Supervaloro per i vigili del fuoco di Catania. Da ieri sera circa 90 interventi di soccorso espletati (70 stanotte, 20 da stamattina) e circa 70 in coda per alberi sradicati e rami spezzati, pali della luce e del telefono inclinati o caduti, cartelloni pubblicitari danneggiati, tetti e verande danneggiate. Interessata l’intera città e le zone limitrofe.

Il forte vento che sta flagellando la provincia di Palermo ha provocato danni nei comuni di Petralia Soprana, Sottana, Bompietro e Montemaggiore Belsito e Cerda. Diversi gli alberi finiti per strada e tettoie volate e finite a terra. Tanti gli interventi dei vigili del fuoco che sono impegnati con diverse squadre. Anche i carabinieri e la protezione civile nelle operazioni di soccorso.

Eolie nuovamente isolate per le raffiche di vento da nord. Fermi ai porti aliscafi e traghetti. La frazione Acquacalda è stata danneggiata dalle mareggiate dei giorni scorsi. Secondo le previsioni di 3bmeteo l’instabilità sarà piuttosto limitata e il tempo si rimetterà rapidamente.


Correlati