Catania, sequestrati pesce e botti illegali

Multato titolare di un negozio di prodotti ittici nel porticciolo di Ognina, bloccata la vendita di 35 kg di petardi e fuochi d’artificio

Catania, sequestrati pesce e botti illegali

CATANIA – Continuano i controlli congiunti del reparto annona e sicurezza urbana della polizia di Catania e della guardia costiera in materia di alimenti di provenienza animale, sul pescato e le pescherie.

In un servizio concordato tra la polizia municipale e la guardia costiera, incisivi controlli sono stati effettuati su un noto venditore di frutti di mare e pescato nei pressi del porticciolo di Ognina, sequestrando 160 kg di pesce e prodotti ittici. Al titolare del locale sono stati elevati verbali per alcune migliaia di euro per non aver rispettato le normative nazionali ed europee in materia di conservazione dei cibi di natura ittica.

Una parte del pescato ritenuto idoneo non al consumo umano è stato distrutto, mentre un’altra parte è stata data in beneficenza. I controlli sulla sicurezza alimentare per volere del sindaco Pogliese e dell’assessore Porto sono aumentati per evitare che i cittadini vengano a contatto con cibi non genuini oppure che non sia stata rispettata la catena del freddo.

Inoltre, operatori del reparto sicurezza urbana della polizia municipale, hanno sequestrato ben 35 kg di petardi e fuochi d’artificio venduti su area pubblica: anche i controlli sulla vendita illegale di botti proseguiranno.


Correlati