Lavoratori Forté in prefettura

Catania: preoccupazione per il mantenimento dei livelli occupazionali dei circa 500 dipendenti coinvolti nella crisi di Meridi

Lavoratori Forté in prefettura

CATANIA – Stamattina è stata ricevuta in prefettura una delegazione di rappresentanti dei lavoratori dei Supermercati Fortè, catena di proprietà della Meridi s.r.l., a margine di una manifestazione di protesta organizzata dalle Organizzazioni Sindacali Sinalp Sicilia e U.S.I. Palermo.

Nel corso dell’incontro la delegazione ha manifestato forte preoccupazione per il mantenimento dei livelli occupazionali dei circa 500 dipendenti impiegati nei vari punti vendita diffusi sul territorio regionale, auspicando che l’attività aziendale possa proseguire, eventualmente con una nuova proprietà.

Al riguardo, è stata fornita assicurazione in merito alla particolare attenzione con la quale la vicenda viene seguita dal Prefetto, che ha già da tempo avviato dirette interlocuzioni con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed il Tribunale di Catania, il quale ha richiesto al Ministero dello Sviluppo Economico, in relazione alla prossima udienza che si terrà giorno 7 gennaio, la designazione di tre Commissari giudiziali da nominare per la gestione dell’Azienda in caso di dichiarazione dello stato di insolvenza.

È stato rappresentato, tra l’altro, come siano state evidenziate, nel trasmettere il decreto del Tribunale – Sezione Fallimentare di fissazione della citata udienza, le criticità che la situazione di crisi aziendale potrebbe causare nel contesto occupazionale e produttivo locale, già provato dalla sfavorevole congiuntura economica.


Correlati