A Catania un bar esplosivo

Nel retrobottega 170 chili di materiale pirotecnico e bombole di gas: l’intero edificio avrebbe potuto saltare in aria, arrestato il titolare

A Catania un bar esplosivo

CATANIA – Ieri mattina effettuando un controllo all’interno di un bar di San Gregorio di Catania, nella frazione di Cerza, nel retrobottega la polizia ha trovato un ingente quantitativo di materiale esplodente di quinta categoria, costituito da batterie pirotecniche (cosiddette cassette cinesi) da 100 colpi ciascuna e alcuni candelotti, per un totale di 170 kg lordi, con un principio attivo di 40 kg.

Nel locale, oltre a due slot machine installate senza alcuna autorizzazione e non collegate alla rete dei Monopoli di Stato, c’erano anche alcune bombole di gas che, in caso di eventi critici come un incendio o l’innesco del materiale esplodente, avrebbero potuto causare una potentissima esplosione tale da demolire l’intero edificio.

Per mettere tutto in sicurezza sono intervenuti gli artificieri della questura di Catania. Il titolare del bar, il 31enne B. D. C., è stato arrestato. Il questore sta valutando la chiusura del locale.


Correlati