Evade e ruba nelle auto: scatta il carcere

Catania. Il 26enne scontava i domiciliari in un appartamento vicino al commissariato

Evade e ruba nelle auto: scatta il carcere

CATANIA – Il ventiseienne Danilo Passalacqua, 26 anni, è stato arrestato da agenti del Commissariato San Cristoforo per evasione e furto.

Il giovane stava scontando un periodo di arresti domiciliari in un edificio adiacente alla sede del commissariato “San Cristoforo” ma, incurante della misura cautelare, si è spostato spesso e volentieri fuori casa per compiere piccoli furti alle auto parcheggiate vicino casa. Non contento, si allontanava con lo scooter, peraltro già sottoposto a sequestro, per andare a rivendere il bottino.

Questi movimenti hanno attirato l’attenzione degli agenti i quali ne hanno seguito le mosse attraverso le immagini delle telecamere di sicurezza del commissariato che lo mostravano in pantaloncini nei suoi blitz estemporanei fuori casa. Il giovane è stato denunciato per evasione.

Sempre le stesse immagini hanno svelato i furti compiuti, innescando un secondo filone d’indagini che, alla fine, lo hanno condotto in carcere. Passalacqua è stato colto in flagranza pochi giorni fa e arrestato per evasione da uno dei poliziotti che, uscendo dall’ufficio al termine del proprio turno di servizio, lo ha riconosciuto e, subito, ammanettato.

Passalacqua è stato portato nel carcere catanese di Piazza Lanza e lo scooter è stato nuovamente sequestrato per la definitiva confisca.


Correlati