Asili nido, 3 milioni di euro per Catania

Finanziamenti per riqualificare le strutture comunali, un nuovo asilo sorgerà in via Beccaria

Asili nido, 3 milioni di euro per Catania

CATANIA – Il ministero per il Mezzogiorno ha finanziato per 3 milioni di euro i quattro progetti presentati lo scorso 30 settembre dall’Amministrazione Pogliese per potenziare gli asili nido comunali. Il provvedimento ministeriale rientra nel piano nazionale straordinario per il sostegno agli asili nido e con la sottoscrizione del sindaco Salvo Pogliese e del ministro Giuseppe Provenzano è diventato atto aggiuntivo del “Patto per lo sviluppo della Città di Catania”.

“Gli interventi hanno l’obiettivo primario di migliorare l’offerta mediante la migliore fruizione delle strutture pubbliche in modo da accogliere, con alti standard di qualità ed efficienza, bimbi in età prescolare dai 0 ai 3 anni, rimasta eccellente anche grazie all’incessante lavoro dell’assessore Giuseppe Lombardo e degli operatori, che nonostante il dissesto hanno continuato a garantire servizi di livello adeguato alle famiglie. Questo finanziamento per cui ringrazio il governo nazionale e il nostro assessore alle politiche comunitarie, Sergio Parisi con l’ing. Fabio Finocchiaro, ci consente di riqualificare tre strutture per asili nido già esistenti che necessitano di importanti opere di ristrutturazione, ma anche di realizzarne uno nuovo di zecca nella zona di Cibali”.

In dettaglio i progetti finanziati riguardano la riqualificazione degli asili comunali “Ali Fiorite”, di via Carlo Forlanini e “Giostra dei Bimbi”, di via Calipso, per 300mila euro ciascuno. Un finanziamento di 400mila euro riguarda invece l’asilo nido “La sirenetta” di via Acquicella Porto.

In tutte e tre le strutture, già adibite ad asilo nido comunale, destinate ad accogliere bimbi da 0 a 3 anni, i lavori da eseguire consistono nel rifacimento del tetto mediante la realizzazione di una copertura coibentata ad alta efficienza energetica; sono inoltre previsti interventi di sostituzione infissi, rifacimento impianti e finiture, il tutto finalizzato all’innalzamento del target di qualità della struttura e nel contempo all’efficientamento energetico e bioclimatico dell’immobile in questione.

Grazie a questo atto, un nuovo asilo nido sorgerà in via Cesare Beccaria con un importo finanziato di 2 milioni di euro. La struttura ospiterà un totale di 55 bimbi. La costruzione sarà realizzata con tecnologie costruttive ed impiantistiche bioclimatiche ad alto efficientamento energetico con particolare cura per quanto riguarda l’organizzazione dello spazio e gli arredi interni.

Le quattro strutture sono ubicate in aree della città dove vi è carenza di servizi per la prima infanzia e che presentano un’alta densità di attività commerciali, uffici pubblici e di istituti scolastici primari e secondari di primo e secondo grado, un fattore che ha anche il fine di limitare gli spostamenti dei cittadini in ambito urbano.


Correlati