“Coop non risponde, noi ci fermiamo”

Sindacati e lavoratori chiedono garanzie ed il rispetto del contratto collettivo, previsto un sit-in nel parcheggio dell’ipermercato “Le Zagare” di San Giovanni la Punta 

“Coop non risponde, noi ci fermiamo”

CATANIA – Sciopereranno per l’intera giornata di domani i lavoratori dei punti vendita a marchio Coop presenti nell’area etnea. La protesta, indetta da Ugl terziario e Cisal terziario per chiedere società cooperativa, leader nel settore della grande distribuzione, di fornire le risposte ai quesiti posti nei mesi scorsi dalle sigle sindacali, sarà caratterizzata dal sit-in previsto dalle 10 alle 14 nell’area a parcheggio dell’ipermercato “Le Zagare” di San Giovanni La Punta.

“Da tempo attendiamo di avere novità sull’affitto dei locali dove si trovano due punti vendita, già in proroga da un anno, nonché sulla drastica riduzione della superficie del supermercato che si trova all’interno del centro commerciale “Katanè”.

“Vogliamo sapere che fine ha fatto il piano di sviluppo che avevamo concordato e chiediamo anche il pieno rispetto del contratto collettivo di lavoro, poiché rileviamo quotidianamente un abuso dell’utilizzo della flessibilità oraria e degli ammortizzatori sociali, a discapito della qualità del servizio offerto alla clientela ed agli obiettivi di fatturato – sottolineano Vito Tringale della Ugl e Paolo Magrì della Cisal, oltre ad una indiscriminata fungibilità del personale che ne svilisce la professionalità. Non volevamo di certo arrivare a ciò, ma dopo lo stato di agitazione proclamato alcune settimane addietro ed il mancato riscontro, ci troviamo costretti a dare avvio a queste manifestazioni per far sentire forte il disagio ed il dissenso di centinaia di dipendenti Coop.”


Correlati