Madre e figlio svuotavano le gioiellerie

I due catanesi sono stati arrestati per il furto in un negozio di Leonforte, avevano compiuto un altro colpo a Ragusa

Madre e figlio svuotavano le gioiellerie

LEONFORTE (ENNA) – La Polizia di Leonforte ha posto agli arresti domiciliari una catanese di 74 anni, Concetta Condorelli, e suo figlio Santo Pulvirenti, di 38 anni, entrambi pregiudicati, accusati di aver compiuto a luglio scorso un furto in una nota gioielleria del centro di Leonforte.

I due, dopo essere entrati nel negozio, approfittando di un momento di distrazione del titolare, intento a servire altri clienti, con destrezza si sono impossessati di vari monili in oro custoditi nella cassaforte per un valore di circa 20.000 euro.

Gli agenti intervenuti in seguito alla denuncia del gioielliere li hanno identificati partendo dalla descrizione fornita dalla vittima e grazie al contributo delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza.

Al momento dell’identificazione, la donna era già agli arresti domiciliari e il figlio era chiuso nella casa circondariale di Catania per un altro furto compiuto a Ragusa con le stesse modalità.


Correlati