Catania: pesta la moglie con lo schiaccianoci

All'ennesima aggressione nella casa di via delle Formiche il figlio chiama i carabinieri. Durante l'arresto l'ultima minaccia: "Torno con una pistola"

CATANIA – I carabinieri hanno arrestato un pregiudicato catanese di 65 anni, già gravato da precedenti penali per reati contro la persona e contro il patrimonio, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce aggravate nei confronti della moglie 62enne.
È stato il figlio maggiorenne della coppia a chiedere aiuto al 112 al termine dell’ennesimo attacco. Il padre, colto da raptus, aveva prima minacciato di morte la donna per poi colpirla alle braccia e a una mano con uno schiaccianoci nel momento in cui la donna cercava di ripararsi dai colpi sferrati dal coniuge.
La provvidenziale telefonata ha fatto accorrere i carabinieri in via delle Formiche, dove l’energumeno è stato bloccato. Prima di essere portato via, non curante della presenza dei militarii, ha lanciato l’ennesima minaccia all’indirizzo della coniuge, dicendole che appena uscito dalla caserma la prima cosa che avrebbe fatto sarebbe stata quella di procurarsi una pistola.

scroll to top
Hide picture