Passeggiata storica per Luca Skywalker

Sei ore nello spazio per riparare il cacciatore di antimateria: è catanese il primo astronauta europeo a guidare questo tipo di missione

Passeggiata storica per Luca Skywalker

ROMA – E’ la giornata della passeggiata spaziale più avventurosa di sempre, nella quale l’astronauta catanese Luca Parmitano, impegnato nella missione Beyond dell’Agenzia spaziale europea, e il collega Andrew Morgan della Nasa dovranno ‘ringiovanire’ il cacciatore di antimateria Ams-02 (Alpha Magnetic Spectrometer).

Una missione più veloce del previsto, al punto di essere in anticipo di un’ora rispetto alla tabella di marcia: l’astronauta Luca Parmitano, o Luca Skywalker come lo chiamano i colleghi, sta seguendo un’ottima tabella di marcia.

Ha già smontato il pannello che protegge dai detriti spaziali il sistema di raffreddamento del cacciatore di antimateria AMs-02 (Alpha Magnetic Spectrometer) e, come previsto, lo ha lasciato andare nello spazio. Quindi ha proseguito a installare le maniglie di sicurezza, alle quali agganciarsi nelle prossime passeggiate spaziali.

Una passeggiata di sei ore. AstroLuca sta lavorando a pieno ritmo e senza problemi, “un lavoro di forza bruta”, come lo ha definito il capo del Gruppo di esplorazione dell’Agenzia spaziale europea, Bernardo Patti.

Quello di oggi, spiega Patti, è un “battesimo del fuoco: “Sicuramente l’attività extra-veicolare più importante, che ha soprattutto un compito di preparazione per il lavoro delle passeggiate spaziali future”. Una vera sfida, quella di oggi, destinata a mettere in risalto “la differenza tra allenamento e vita reale” e che AstroLuca sta mostrando di superare in modo brillante.

Il catanese è il primo astronauta europeo ad avere il ruolo di leader di una passeggiata spaziale ed è riconoscibile per le strisce rosse su braccia e gambe. La tuta di Andrew Morgan, che lo assiste, è invece completamente bianca.

Parmitano sarà leader di tutte le passeggiate spaziali per l’Ams-02: “E’ la persona giusta – sottolinea Patti -, è lui che l’addestramento per eseguirle, considerando la sua preparazione come pilota sperimentatore dell’Aeronautica Militare”.


Correlati