Assalto armato alla tabaccheria: presi

Messina. Con pistola e fucile si fanno consegnare incasso e sigarette: i tre rintracciati dopo poche ore dalla polizia. VIDEO

MESSINA – Nel tardo pomeriggio di sabato, tre giovani travisati e armati di pistola e fucile a canne mozze hanno rapinato una tabaccheria a Messina. I tre malviventi, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare dal titolare l’incasso della giornata, poco più di 6.000 euro e un cospicuo quantitativo di sigarette. I tre si sono poi allontanati a bordo di uno scooter.

I poliziotti, attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza installato nel negozio, sono riusciti a risalire all’identità dei rapinatori. I tre sono stati rintracciati e arrestati in un appartamento posto nelle immediate vicinanze della tabaccheria, di proprietà dello Iacp.
Si tratta dei tre messinesi, già noti alle forze di polizia, Giuseppe Esposito, di 26 anni, Kevin Schepis, di 20 anni, e Giuseppe Surace, di 33 anni. Nell’appartamento sono stati trovati gli abiti che avevano addosso durante il colpo, le armi e il bottino. Lo scooter utilizzato per la rapina è risultato rubato.

scroll to top
Hide picture