Maltempo killer in Piemonte

Bomba d’acqua nell’Alessandrino, recuperato il cadavere di un tassista

Maltempo killer in Piemonte

E’ stato ritrovato morto il tassista disperso da ieri sera nell’Alessandrino. Lo rendono noto fonti dei soccorritori. Il corpo dell’uomo, che era partito da Genova per condurre un cliente nella zona di Serravalle, è stato trovato a Capriata, località Villa Carolina. Sono stati ritrovati vivi tutti gli altri dispersi: il cliente del tassista, un rappresentante inglese che per lavoro si stava recando in un golf club.

E’ stato trovato e affidato al personale sanitario l’agricoltore disperso con il trattore a Mormese, al confine tra Novese e Ovadese, nell’Alessandrino. Lo rendono noto i vigili del fuoco. Dei 900 interventi effettuati da questi ultimi tra Piemonte, Liguria e Lombardia, 220 nell’Alessandrino. “Si tratta soprattutto di richieste di prosciugamenti – spiegano dalla sala operativa provinciale – Le zone maggiormente interessate sono quelle di Novi Ligure, Gavi e Lerma”.

Nel Torinese, un anziano è morto dopo avere perso il controllo della sua vettura a causa dell’asfalto viscido. Ingenti i danni in Piemonte, Liguria e Lombardia dove si registrano frane e allagamenti. Strade e scuole chiuse in molte zone, disagi alla circolazione ferroviaria. Il livello del Po è salito di 3 metri e mezzo in 24 ore. Il presidente del Piemonte, Cirio, ha chiesto lo stato d’emergenza.

Scuole di ogni ordine e grado chiuse anche ad Alessandria, che si aggiunge a una serie di comuni della provincia, colpita dal forte maltempo che è proseguito anche nella tarda serata. Lo ha disposto il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Ad Alessandria c’è apprensione per la piena del fiume Bormida, attesa nella nottata, con valori vicini al livello di pericolo, anche se non dovrebbe esservi rischio per le persone: già questa sera è stato chiuso un ponte e sono state evacuate le aree golenali.

A Casalcermelli il fiume Orba ha già abbondantemente superato la soglia di pericolo, posta a 4,5 metri, raggiungendo i 5,78 metri. Evacuate alcune abitazioni a Casalnoceto, un comune di un migliaio di abitanti vicino alla provincia di Pavia. Sono rimaste senza energia elettrica 1.400 utenze in una decina di paesi, informa la Protezione civile provinciale.


Correlati