A Fontanarossa i furti prendono il volo

Presi di mira oggetti che i passeggeri depositano ai controlli di sicurezza: rubati un orologio Rolex da 5.000 euro e un telefonino

A Fontanarossa i furti prendono il volo

CATANIA – All’aeroporto di Fontanarossa continuano i furti a passeggeri durante i controlli di sicurezza per imbarcarsi.

Due passeggeri diretti a Parigi, M.M., 40 anni, e G.G., 34 anni, hanno rubato il cellulare e una banconota di 20 euro a un uomo che doveva imbarcarsi su un volo diretto a Istanbul.

Presentata subito la denuncia, gli agenti, tramite la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno individuato i ladri, rintracciati in sala imbarchi, in attesa del volo diretto a Parigi. Inizialmente hanno negato, poi dopo aver realizzato di essere stati scoperti, hanno deciso di collaborare indicando il posto dove avevano nascosto il telefono I due sono stati denunciati.

Un’altra “vittima” di furto un 49enne di Macerata che, dopo avere passato i controlli di sicurezza per imbarcarsi sul volo Catania-Perugia, aveva lasciato nella vaschetta il proprio orologio Rolex del valore di circa 5.000 euro.

Una coppia di fidanzati, lui 31enne di Agira (En), lei 29enne di Nicosia (En), facendo finta di niente se ne sono impossessati prima di imbarcarsi su di un volo diretto a Milano.
Il 49enne, giunto a destinazione e presentando denuncia, ha consentito ai carabinieri dello scalo etneo di dare un volto ai ladri, grazie ancora una volta alle immagini acquisite dai sistemi di video sorveglianza.

La coppia, dopo alcuni giorni di soggiorno al Nord Italia, è stata pazientemente attesa al suo rientro a Catania. I due giovani hanno dichiarato di aver nascosto l’orologio in casa del fratello del 31enne a Novara, anche lui denunciato per ricettazione, dove i carabinieri del posto lo hanno poi trovato.


Correlati