Ladro sottrae pistole e uccide agenti in questura

Trieste: il 29enne dominicano era stato fermato per il furto di uno scooter, avrebbe disturbi psichici

Ladro sottrae pistole e uccide agenti in questura

TRIESTE – Oggi è il giorno del lutto cittadino a Trieste, dove ieri due poliziotti sono stati uccisi in questura da un uomo che ha aperto il fuoco. Sembra che l’omicida, il 29enne dominicano Alejandro Augusto Stephan Meran, abbia sottratto le pistole di ordinanza agli agenti. Il giovane sarebbe affetto da disturbi psichici. Era stato fermato insieme con il fratello per il furto di uno scooter e portato in questura.

I due poliziotti uccisi sono l’agente scelto Pierluigi Rotta, 34enne di Napoli, e l’agente Matteo Demenego, 31enne di Velletri. Uno dei due fratelli ha distolto l’attenzione degli agenti e ha esploso a bruciapelo più colpi verso di loro. Entrambi hanno tentato di fuggire, ma sono stati fermati.

Ieri sera vertice con il ministro dell’Interno Lamorgese, il capo della polizia Gabrielli, il prefetto Valenti, il sindaco, il presidente della Regione e il procuratore capo. Il dominicano si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ieri all’Altare della patria commuovente omaggio delle volanti a sirene spiegate.


Correlati