Casa di riposo con farmaci scaduti

Stangata la titolare di una struttura con sede a Trecastagni, riscontrate una serie di violazioni amministrative

TRECASTAGNI (CATANIA) – Una sede distaccata di una casa famiglia per anziani aperta senza la prevista autorizzazione del Comune è stata scoperta da carabinieri di Trecastagni, coadiuvati da colleghi del Nil e del Nas di Catania e da personale dell’Asp.
La società, che ha due sedi, deteneva per la somministrazione confezioni di medicinali scaduti, aveva due lavoratori “in nero” e 4 irregolari e omesso la comunicazione telematica sulla presenza di 13 anziani, 4 dei quali ospitati nella struttura abusiva ed altre irregolarità amministrative.
Le confezioni di farmaci scaduti sono state sequestrate, mentre sono state elevate ammende e sanzioni amministrative per un valore complessivo di 23.500 euro e recuperati contributi e premi assicurativi per 3.200 euro.
La titolare della casa famiglia, una 60enne, che è stata denunciata, dovrà provvedere a proprie spese al trasferimento dei quattro anziani in una struttura autorizzata perché per quella abusiva è stata disposta la sospensione dell’attività

scroll to top
Hide picture