Suona la campanella, 56% degli studenti è in ansia

Sondaggio Skuola.net: il 51%, non ha ancora finito di svolgere i compiti per le vacanze, per uno su 2 fondamentale sedere accanto al compagno preferito

Suona la campanella, 56% degli studenti è in ansia

ROMA – Molti istituti hanno già riaperto le porte, mentre in alcune regioni la prima campanella suonerà a breve. Per il 56% dei ragazzi l’attesa dell’inizio dell’anno scolastico è vissuta con ansia e irrequietezza, anche considerando che il 51%, non ha ancora finito di svolgere i compiti per le vacanze. A questi si aggiunge un 6% che i libri durante le ferie non li ha neanche aperti.

Sono alcuni dei dati che emergono da un sondaggio svolto nelle ultime ore dal portale per gli studenti Skuola.net, su 2.500 studenti di scuole medie e superiori, proprio a ridosso del ritorno in aula. Sono proprio i pomeriggi passati a studiare (29%) e le interrogazioni ormai imminenti (24%) ciò che gli studenti odiano di più del tornare alla routine quotidiana post-vacanze, accompagnati ovviamente dalla sveglia all’alba, temuta e detestata da poco più di un ragazzo su quattro (26%).

Ad allietare il clima da rientro ci penseranno soprattutto i compagni di scuola, per il 55% dei ragazzi intervistati l’unica vera gioia di inizio settembre; amici fedeli che oltre a far copiare i compiti delle vacanze (il 6% del campione ammette di non aver fatto tutto da solo), saranno anche molto importanti nella scelta del posto giusto da conquistare il primo giorno di scuola.

Per più di 2 studenti su 3, infatti, accaparrarsi il compagno di banco preferito potrebbe davvero far svoltare in positivo l’anno sin dal principio. Un passaggio che, nel caso delle ragazze, è ancor più fondamentale (per più di 7 su 10 è la missione numero uno non appena risuonerà la prima campanella).

Forse anche per questo, i membri della classe con cui si è stretto il legame più forte non vengono dimenticati del tutto durante le vacanze estive: il 35% dei ragazzi ha avuto modo di incontrarsi con i compagni anche negli scorsi tre mesi; mentre il 40% si è tenuto costantemente in contatto con la propria classe sui social, in particolare grazie a WhatsApp (75% delle preferenze) e Instagram (22%).

E continuando a parlare di social, il 35% degli studenti intervistati dice che pubblicherà online qualcosa inerente al suo primo giorno di scuola. Per la stragrande maggioranza, il “mezzo” scelto è una o più ‘stories’, il post “a tempo” che spopola tra gli adolescenti e non solo su Instagram, il social del momento: a sceglierlo è il 91% dei ragazzi.

Ed è proprio su Instagram che ultimamente si sono spostati tutti gli influencer più famosi e apprezzati, che sembrano avere forte presa soprattutto sui giovanissimi, specie se femmina: 1 ragazza su 5 dichiara prenderà spunto dalla sua influencer/youtuber preferita per individuare l’outfit perfetto per il primo giorno di scuola; un po’ di meno (14%) coloro che prenderanno spunto dalle star del web per allestire il corredo scolastico. Influencer che, invece, non spostano più di tanto le scelte dei maschi: meno di 1 su 10 si lascia guidare dai personaggi che segue sui social network.


Correlati