Rifiuti pericolosi all’Oasi del Simeto

La polizia di Catania scopre una discarica abusiva con 11 dipendenti in nero. Tre intascavano il reddito di cittadinanza. VIDEO – FOTO

Rifiuti pericolosi all’Oasi del Simeto

CATANIA – Una discarica abusiva con oltre 25 tonnellate di rifiuti anche pericolosi, realizzata su un’area di 5.000 metri quadrati all’interno dell’aera protetta dell’Oasi del Simeto, è stata scoperta e sequestrata dalla polizia di Catania.

Gli agenti hanno trovato al lavoro 11 dipendenti, compreso un minorenne, tutti impiegati in nero. Tre di loro erano anche intestatari del reddito di cittadinanza e sono stati denunciati per truffa aggravata.

I due titolari sono stati denunciati per gestione illegale di rifiuti speciali pericolosi, sfruttamento dello stato di bisogno dei lavoratori e impiego di minori, incauto acquisto di oggetti (in particolare, il rame) di sospetta provenienza furtiva e reati in materia di sicurezza e salubrità sui luoghi di lavoro.


Correlati