Butera, annega per salvare la moglie

Mare troppo agitato, muore quarantunenne nel Nisseno

Butera, annega per salvare la moglie

GELA (CALTANISSETTA) – Una motovedetta della capitaneria di porto di Gela è intervenuta per una richiesta di aiuto a Marina di Butera. Due bagnanti erano in difficoltà dalle parti di contrada Tenutella.

La coppia di coniugi, residenti a Riesi, è stata portata a bordo, dove sono stati prestati i primi soccorsi. Nonostante l’intervento del personale medico, dei bagnini degli stabilimenti balneari e del personale militare, il 41enne Michele Marotta è deceduto sul posto.

La moglie Filippa è stata trasportata al porto di Licata e poi nell’ospedale più vicino. Pare che il marito si sia tuffato per aiutarla, perché il mare era troppo agitato e le onde la stavano trascinando al largo.


Correlati