Rissa col fratello per reddito di cittadinanza

Acireale. Entrambi presentano la domanda, ma l’Inps gli consegna una sola card scatenando continue liti: 43enne in manette

Rissa col fratello per reddito di cittadinanza

ACIREALE (CATANIA) – E’ culminata in un arresto una lunga serie di liti tra due fratelli ad Acireale. Da settimane i due fratelli conviventi litigavano per la gestione della somma di 700 euro accreditata nella card del reddito di cittadinanza intestata al maggiore dei due.

Entrambi avevano presentato la domanda perché disoccupati da tempo, ma l’Inps avrebbe consegnato loro una sola card, accreditando la somma totale. Sia un patronato che l’Inps stessa avevano confermato che la somma accreditata andava divisa, ma il fratello titolare del documento non sentiva ragioni e sosteneva che l’importo spettasse solo a lui.

Questa situazione era quindi la causa di liti quotidiane, fino a quando i due, alcune giorni fa, sono arrivati alle mani. Il fratello minore, 43 anni, ha spinto verso una porta finestra la vittima, che ha frantumato il vetro procurandosi diverse lesioni al corpo, in particolare al collo. L’uomo è ricoverato in prognosi riservata. Il fratello minore è stato quindi arrestato. Si trova ora nel carcere di piazza Lanza a Catania.


Correlati