Rapine con pistola e machete: presi

Assalto a un negozio di Paternò e a un supermercato di Belpasso: le telecamere incastrano due ragazzi

CATANIA – Rapina con pistola e machete. I carabinieri hanno arrestato il 19enne paternese Orazio Rau e il 20enne belpassese Francesco Arcidiacono per l’assalto dello scorso 28 febbraio al negozio di abbigliamento “Lidia” di Paternò, in via Ronsivalle.
Con il volto coperto, uno armato di machete e l’altro di pistola (puntata alla tempia della titolare), si sono fatti consegnare l’incasso di 150 euro per poi fuggire a bordo di uno scooter.
Grazie alle immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza attive in diverse zone, che hanno immortalato i due nei momenti precedenti e successivi alla rapina a volto scoperto, è stato individuato il numero di targa dello scooter di Arcidiacono.
I due sono anche ritenuti responsabili di un’altra rapina lo scorso 1 marzo, giorno in cui un giovane, con il volto coperto da casco integrale e brandendo una pistola davanti all’impiegata, si è impossessato dei circa 500 euro contenuti nella cassa del supermercato Simply di via VI Retta Levante a Belpasso, per poi fuggire a bordo di uno scooter condotto da un complice che lo stava attendendo fuori.
Nelle case dei due ragazzi sono stati trovati indumenti e calzature comparabili a quelli indossati dai malviventi al momento delle due rapine. Rau e Arcidiacono sono finiti ai domiciliari.

scroll to top
Hide picture