La Dusty contrattacca: “Diffida del Comune? Noi abbiamo detto solo la verità”

A Catania la guerra del vetro. L’azienda replica all’assessore: “L’impianto di smaltimento era chiuso e l’amministrazione non ci ha avvertito”. VIDEO

Il comunicato della discordia: “Non scaricate il vetro”

La Dusty contrattacca: “Diffida del Comune? Noi abbiamo detto solo la verità”

CATANIA – E’ scoppiata la “guerra del vetro”. Protagonisti “Dusty” e Comune di Catania, ai ferri corti sullo smaltimento e il conferimento del vetro. Tutto inizia da un comunicato stampa della “Dusty” che invita gli utenti a non conferire nelle apposite “campane” dislocate in città per non precisati problemi tecnici che di fatto non consentono all’azienda di scaricare rifiuti nel sito di Marsala.

“Chiediamo alla cittadinanza di non conferire vetro perché le piattaforme in questo momento sono chiuse – ha detto l’amministratore unico di Dusty, Rossella Pezzino -: occorrerebbero le guardie ambientali, il Comune non le ha ancora attivate per fronteggiare l’emergenza legata al proliferare delle discariche abusive”.

Respinge le accuse al mittente l’assessore comunale all’Ecologia, Fabio Cantarella, che minaccia una diffida alla Dusty. “La Dusty non ha alcun titolo per fare comunicati stampa, mi sono già confrontato con il dirigente dell’assessorato all’Ecologia, l’azienda sarà diffidata. La piattaforma del vetro è operativa – conclude Cantarella – quindi invito i cittadini a conferire regolarmente il vetro attenendosi al calendario stabilito”.

Il giorno dopo arriva la replica dell’azienda: “Non abbiamo mai diramato notizie errate o difformi dal vero. Quindi respingiamo con forza le accuse mosse circa la mancata raccolta del vetro e per aver diramato l’invito alla cittadinanza di non conferire quella tipologia di rifiuto, vista l’impossibilità di poter smaltire presso l’impianto apposito, avendo tra l’altro le casse strabordanti di rifiuti che non potevano essere svuotate. Invito fatto per cercare di contenere il proliferare di microdiscariche”.

Secondo la Dusty “la proprietà della piattaforma di smaltimento del vetro il 17 luglio aveva comunicato anche all’amministrazione di Catania la sospensione del servizio per motivi logistici, peccato che il Comune di Catania non abbia messo al corrente la nostra ditta, tanto che giovedì scorso, non sapendo nulla di tutto ciò, i carichi della Dusty provenienti da Catania si sono presentati davanti ai cancelli della piattaforma, per scoprire che non avrebbero accettato i carichi”.

Così l’impresa “si è permessa di invitare i cittadini di evitare il conferimento, per non andare ad aggravare una situazione già critica. Stamattina il servizio è stato ripreso dal personale e l’impianto è operativo, dunque anche l’attività della Dusty è ripresa regolarmente”.


Correlati