Etna, Fontanarossa torna operativo

VIDEO Studiosi: ‘Vulcano ci sorprende sempre’

In calo l’emissione di cenere. Nello scalo di Catania riaperti tutti gli spazi aerei, solo qualche ritardo nelle partenze

Etna, Fontanarossa torna operativo

CATANIA – E’ ripresa con energia l’eruzione sull’Etna caratterizzata da un’intensa attività stromboliana dai crateri sommitali con ‘fontane di lava’, boati e la fuoriuscita di una colata.

Il fenomeno, ‘concentrato’ nella zona alta e desertica del vulcano, è accompagnato da emissione di cenere che ha portato stanotte alla chiusura degli spazi aerei su Catania e Comiso (Ragusa) che impedisce gli atterraggi e i decolli nei due scali.

Poi, visto il calo di energia nell’eruzione, con la conseguente diminuzione dell’emissione di cenere vulcanica in atmosfera, l’unità di crisi dell’aeroporto di Catania riunitasi alle 6 ha disposto la parziale riapertura dello spazio aereo consentendo l’arrivo di 6 aeromobili ogni ora. Lo scalo di Comiso (Ragusa) è invece pienamente operativo.

Dopo una nuova riunione alle 11, la società di gestione dell’aeroporto di Catania ha disposto la riapertura di tutti i settori dello spazio aereo. Potranno comunque verificarsi ritardi e disagi, ma la situazione dovrebbe presto tornare alla normalità.

Ogni eventuale aggiornamento sarà tempestivamente comunicato dalla Sac che invita i passeggeri a verificare lo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull’operatività generale dell’aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo, www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter dell’aeroporto.


Correlati