Chiude il Cara, Mineo s’interroga

Gli ultimi migranti saranno trasferiti in Calabria, il sottosegretario Sibilia: “La struttura era stata imposta dal Governo, ora bisogna discutere e guardare alle esigenze del territorio” 

Chiude il Cara, Mineo s’interroga

MINEO (CATANIA) – “Il Cara di Mineo chiude i battenti, domani andranno via altre persone presenti e dopo ci sarà tutto un lavoro da fare per dare nuova vita e nuovo senso al territorio”. Lo ha detto il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, a margine di un suo sopralluogo nella nuova sede del commissariato della polizia di Caltagirone.

Dal Centro accoglienza richiedenti asilo domani saranno trasferiti altri circa 70 migranti, che saranno condotti a Isola di Capo Rizzuto (Crotone). Nella struttura resteranno ancora una ventina di extracomunitari.

“Sul futuro del territorio ha annunciato Sibilia – ci sono molti progetti che devono essere messi in campo, ma la cosa più importante, per quanto mi riguarda – ha sottolineato il sottosegretario – è che ci sia un totale coinvolgimento della comunità e dei sindaci del Calatino. Il Cara nasce con un Governo nazionale che lo ha imposto al territori e la storia ci dice che dobbiamo invece parlare con il territorio e guardare alle sue esigenze”.


Correlati