Danneggiato il solarium di San Giovanni Li Cuti, l’ennesimo sfregio a Catania

Vandalizzata la discesa a mare da poco inaugurata

CATANIA –  Sono passati pochi giorni dall’inaugurazione e la passerella a mare di San Giovanni Li Cuti, il piccolo borgo marinaro di Catania, è già stata danneggiata da ignoti. “Subito vandalizzata la nuova discesa a mare. Sono spariti i diffusori d’acqua delle docce ed un passamano per scendere a mare. Siamo veramente senza parole”.
Le immagini e il commento diffusi dalla community “Lungomare Liberato”, che vi riproponiamo in questa pagina, provocano certamente un senso di indignazione diffuso, che investe il senso civico di tutti: a chi crea danni ai servizi dedicati all’intera comunità non sempre corrisponde, quasi mai, una risposta adeguata delle istituzioni e dei cittadini a difesa della cosa pubblica.
Catania ogni giorno è costretta a combattere contro i soliti incivili, un manipolo di vandali privi della basilare educazione alla convivenza, pronti a deturpare quel poco verde pubblico nelle aiuole, a scassare le colonnine del parcheggio, a imbrattare i muri appena tinteggiati o peggio ancora i monumenti storici della città. Immagini che fanno il giro d’Italia grazie a social network e che fanno arrossire dalla vergogna tutti coloro che vorrebbero vedere Catania più vivibile e pulita, ma a cui la collettività non sa dare esempi costruttivi.
L.Cil.

scroll to top
Hide picture