Rischia di morire per una sottiletta, bimba salvata da operatrice 118: “Un angelo”

Alcamo: la piccola di un anno stava soffocando, decisiva la dipendente Seus fuori servizio. La mamma su Fb: “La ringrazierò tutta la vita”

Rischia di morire per una sottiletta, bimba salvata da operatrice 118: “Un angelo”

PALERMO – Un’operatrice del 118, fuori servizio, ha salvato la vita a una bimba di un anno che stava soffocando ad Alcamo (Tp).

Adriana Ferrara, dipendente della Seus, mentre passeggiava ha sentito urla e richieste di aiuto. “Ho visto un uomo che teneva una bimba a testa in giù, scuotendola – racconta -. Ho subito compreso che la situazione fosse grave e mi sono precipitata: la bimba stava rischiando di morire soffocata a causa di una sottiletta. Era cianotica e con la bava alla bocca”.

La donna ha praticato le manovre per liberare le vie respiratorie della piccola, fino a farle espellere ciò che la stava soffocando. Intanto alcuni passanti avevano chiamato il 118, quando l’ambulanza è arrivata la piccola aveva ripreso a respirare.

La mamma della bimba su Fb ringrazia la donna: “Senza di te non so come sarebbe finita, per fortuna eri lì a soccorrere la mia bambina. L’hai salvata, sei stata il nostro angelo custode e non basterà una vita intera per ringraziarti. Che Dio ti benedica…”.


Correlati