Via Re Martino “indebolita” dal torrente

Aci Castello spaccata in due da una voragine che il 7 giugno ha inghiottito un autobus Amt, domani conferenza dei servizi per ripristinare l’importante arteria

Via Re Martino “indebolita” dal torrente

ACI CASTELLO (CATANIA) – Il Comune di Aci Castello è stato convocato per partecipare ad una conferenza dei servizi urgente indetta dal Genio civile di Catania, alla quale parteciperà anche “Rete 2 Gas”.  Al centro dell’attenzione i lavori di ripristino in via Re Martino dove il 7 giugno scorso si è aperta una buca al passaggio di un autobus di linea. Il bus è sprofondato in corrispondenza di una traccia di scavo che era stata da poco ricolmata dall’impresa che sta eseguendo i “lavori di realizzazione di una condotta fognaria peril convogliamento dei reflui, provenienti dal Comune di Aci Castello, al Vecchio allacciante del Comune di Catania, con recapito finale al depuratore di Pantano d’Arci”.

I lavori della condotta fognaria hanno fatto emergere questa situazione che, dopo giorni di rilievi, si è rivelata essere più grava del previsto. La conferenza dei servizi mira a trovare una soluzione. Il verbale redatto dai tecnici del Genio civile ha evidenziato il crollo di una parte del torrente, avvenuto tempo addietro, e la conseguente fuoriuscita di acqua dallo stesso torrente che ha creato uno scavernamento del sottosuolo.

La somma occorrente per il rifacimento dei lavori si aggira intorno ai 160mila euro. “Nella conferenza dei servizi di domani ribadiremo quanto già detto: chiederemo un’immediata soluzione del problema, a tutela della pubblica incolumità”, ha commentato il sindaco di Aci Castello, Carmelo Scandurra.


Correlati