Catania, l’aspirante sindaco lascia il M5s

Il consigliere comunale Giovanni Grasso passa al gruppo misto: “I 5 stelle non apprezzano il mio lavoro. E quella chat…”

Catania, l’aspirante sindaco lascia il M5s

CATANIA – Il consigliere comunale catanese Giovanni Grasso ha lasciato il gruppo del Movimento cinque stelle e formalizzato l’adesione al gruppo misto.

Grasso, che è stato anche candidato alla carica di sindaco col M5s alle scorse elezioni, ha motivato la sua decisione col “disagio nell’appartenere a un gruppo che sin dall’inizio ha dimostrato di non apprezzare il mio lavoro finalizzato a ridurre lo stato di impotenza politica per una situazione economico-finanziaria del Comune che coinvolge tutti, maggioranza e opposizione e che si è manifestata soprattutto nella votazione sul dissesto in cui mio voto è stato difforme dal resto del gruppo”.

“Respingo al mittente, inoltre, i tentativi di strumentalizzazione di una conversazione telefonica privata finalizzata solo a un chiarimento di natura squisitamente politica, accidentalmente finita in un chat altrettanto privata”.

Grasso si riferisce a una nota vocale inviata per errore agli attivisti di via Filocomo, sede ufficiale del M5s di Catania, ma destinata a qualcun’altro, nella quale avrebbe criticato  la collega di Consiglio comunale Lidia Adorno parlando con il vicesindaco Roberto Bonaccorsi. Da questo episodio erano partite le voci di un’espulsione dal Movimento.


Correlati