Le scommesse calatine erano illegali

Blitz della guardia di finanza in un internet point, un bar e una sala giochi: tre denunce

CALTAGIRONE (CATANIA) – Tre persone sono state denunciate dalla guardia di finanza della compagnia di Caltagirone nell’ambito di un’operazione di controllo contro il gioco e le scommesse illegali.
Al titolare di un internet-point di Ramacca che, secondo l’accusa, accettava scommesse clandestine mediante l’accesso on line a siti di bookmaker esteri sono stati anche sequestrati computer e 1.200 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.
E’ stato anche segnalato per non aver assolto agli obblighi, previsti dalla normativa antiriciclaggio, di identificazione degli scommettitori che hanno effettuato operazioni di gioco per importi pari o superiori a 2.000 euro.
In una sala giochi di Ramacca e in un bar di Granieri, frazione di Caltagirone, militari delle Fiamme gialle hanno trovato un ‘totem’ illegale per giochi elettronici che permette la riscossione in denaro delle vincite. Al titolare del bar di Granieri, inoltre, è stata anche contestata la presenza di due lavoratrici non assunte.

scroll to top
Hide picture