Incendia l’azienda di famiglia

Mazara del Vallo: rappresaglia contro i parenti che gli negavano soldi per droga e debiti di gioco. Le fiamme si sono spente da sole

Incendia l’azienda di famiglia

MAZARA DEL VALLO (TRAPANI) – Un trentanovenne di Mazara del Vallo è stato arrestato dopo il tentativo di incendiare l’azienda di famiglia. I carabinieri sono intervenuti in contrada Banna, dove era stato segnalato un uomo che, dopo aver scavalcato il muro perimetrale, aveva cosparso di gasolio un capannone pieno di legna. Le fiamme per fortuna si sono poi auto estinte.

Le motivazioni sembrerebbero collegate a una costante richiesta di denaro, ormai non più accolta dai familiari che ormai da anni lo avevano allontanato dall’impresa. I soldi servivano per l’acquisto di droga o il pagamento di debiti di gioco.

Il 39enne è stato fermato ancora in stato di agitazione e con un forte odore di liquido infiammabile. Aveva anche imbrattato le mura perimetrali dell’impresa e le auto parcheggiate.


Correlati