Strappato un milione al mafioso di Gela

Confiscato il patrimonio di Nicola Liardo, legato agli Emmanuello: ci sono immobili, aziende e una pizzeria

PALERMO – I carabinieri di Gela e i finanzieri di Caltanissetta hanno confiscato il patrimonio del mafioso Nicola Liardo, 44 anni, composto da beni mobili e immobili e da un complesso aziendale, per un valore complessivo di circa un milione di euro.
Le indagini hanno dimostrato la sproporzione tra reddito e il patrimonio del nucleo familiare di Liardo, da sempre vicino alla famiglia Emmanuello. Era stato arrestato nel corso di svariate operazioni condotte delle forze di polizia per i reati di associazione di tipo mafioso, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti.
Sono stati confiscati 2 immobili nel centro storico di Gela, 4 terreni agricoli, che si estendono per diversi ettari, situati nelle contrade Manfria e Gibliamuto dell’agro gelese, 4 veicoli a motore, una pizzeria-tavola calda in via Venezia a Gela.

scroll to top
Hide picture