Rapinatore ucciso a Palermo

Sangue in un minimarket in via Maqueda, feriti anche un cliente e un dipendente

PALERMO – Un rapinatore è rimasto ucciso a Palermo la scorsa notte in un minimarket gestito da cittadini del Bangladesh in via Maqueda a Palermo. Nel corso della rapina sono rimasti feriti un avventore e un dipendente.
Le indagini sono condotte dagli agenti della squadra mobile che stanno cercando di ricostruire la dinamica della sparatoria.
Sembrerebbe che il rapinatore non sia stato ucciso con colpi d’arma da fuoco ma in una violenta colluttazione con il gestore del minimarket. In difesa del commerciante è intervenuto anche un suo dipendente.
La vittima sarebbe un maghrebino che non è stato ancora identificato. Quando gli agenti della squadra mobile sono intervenuti hanno trovato il rapinatore per terra, un bastone sporco di sangue e alcuni cocci di vetro di una bottiglia in frantumi. Gli investigatori stanno interrogando i due testimoni, rimasti leggermente feriti durante la rissa, e visionando le immagini di una telecamera di sorveglianza per ricostruire la dinamica dell’omicidio.

scroll to top
Hide picture