Il Pd: “Ruggirello non è più iscritto, quindi non può essere sospeso”

PALERMO – “Abbiamo dato mandato ai nostri legali per agire in sede civile e penale contro l’onorevole Giancarlo Cancelleri per le gravissime offese alla reputazione della comunità del Partito democratico. Affermare su Facebook che il ‘Pd della Sicilia deve essere commissariato per mafia’ è assai grave, ma dai cinquestelle ci si può aspettare questo e …

PALERMO – “Abbiamo dato mandato ai nostri legali per agire in sede civile e penale contro l’onorevole Giancarlo Cancelleri per le gravissime offese alla reputazione della comunità del Partito democratico. Affermare su Facebook che il ‘Pd della Sicilia deve essere commissariato per mafia’ è assai grave, ma dai cinquestelle ci si può aspettare questo e altro, magari domani chiederanno pure la nostra impiccagione”. Il vicesegretario del Pd Sicilia, Antonio Rubino, si riferisce all’esponente siciliano del M5s dopo l’arresto dell’ex deputato Ars Paolo Ruggirello, in manette con l’accusa di aver acquisito voti grazie ai clan di Trapani.

“Nel contempo – aggiunge Rubino – vorremmo rassicurare quanti in queste ore si preoccupano della non sospensione dal Pd di Ruggirello: l’ex deputato del Pd non è iscritto da due anni al partito e pertanto non può essere sospeso. Fiducia nella magistratura, difesa dell’onorabilità del Pd siciliano e della comunità democratica”.


Correlati