Etna, Fontanarossa di nuovo attivo

Si dirada la nube, ma restano ritardi e disagi. Oltre 3.200 passeggeri dirottati a Comiso

Etna, Fontanarossa di nuovo attivo

CATANIA – Si attenua già dalle prime ore della mattinata la nube carica di cenere lavica proveniente dalle bocche sommitali del vulcano, pertanto la società di gestione dell’aeroporto di Catania comunica che “l’unità di crisi ha disposto la completa riapertura dello spazio aereo” in anticipo rispetto alle ultime comunicazioni, inizialmente lo scalo era stato chiuso precauzionalmente fino alle 11 di oggi.

“Si potranno comunque verificare ritardi e disagi sui voli in arrivo e in partenza, ma la situazione evolverà verso una graduale normalizzazione – spiegano i una nota i gestori dell’aeroporto di Catania – Si consiglia ai passeggeri di verificare lo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull’operatività generale dell’aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo, www.aeroporto.catania.it.

Nella serata di ieri, a causa dell’inagibilità dell’aeroporto Fontanarossa, nell’aeroporto di Comiso sono stati 3.200 i passeggeri, tra imbarchi e atterraggi.

“Solo nella giornata di ieri – afferma Renato Serrano amministratore delegato dello scalo ibleo – sono stati 3.200 i passeggeri movimentati e 14 i voli, tra arrivi e partenze. Numeri vicini al record del 2014, che dimostrano come questo aeroporto regga e anche bene alla prova dei grandi numeri che potrebbero diventare la normalità, prescindendo dalle situazioni di emergenza. Un obiettivo che intendiamo concretizzare presto e per il quale stiamo lavorando intensamente”.


Correlati