Affari milionari con la bancarotta

FOTO: ecco come funzionava il sistema

Riciclaggio sull’asse Italia-Croazia: un arresto e dieci misure interdittive, coinvolti due professionisti catanesi. VIDEO

Affari milionari con la bancarotta

CATANIA – Militari della guardia di finanza di Catania hanno arrestato l’avvocato catanese Mariolino Leonardi, 56 anni, e notificato 10 misure interdittive nell’ambito di un’inchiesta della locale Procura distrettuale su bancarotte sull’asse Italia-Croazia denominata “London Windows”.

Nei loro confronti il Gip ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare che ipotizza, a vario titolo, i reati di bancarotte fraudolente, patrimoniali e documentali, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, autoriciclaggio e riciclaggio.

Le Fiamme gialle hanno anche eseguito sequestri per equivalente per oltre 10 milioni di euro e notificato l’interdizione dell’esercizio dell’attività d’impresa per la durata di un anno a 4 società commerciali nazionali e croate: “Food&Catering“, attiva nella ristorazione con sede a Melilli (Sr); “Urbanistika J.D.O.O.“, attiva nel settore delle costruzioni avente la sede legale a Pula in Croazia; “Mas” e “Ma Management D.O.O.“, entrambe operanti nel lavaggio industriale, la prima con sede a Catania e la seconda in Croazia. Per la “Mas” il Gip ha nominato un commissario giudiziale per consentire la prosecuzione delle attività.

Tra le persone destinatarie delle misure cautelari ci sono due professionisti catanesi e nove imprenditori, alcuni dei quali già noti alle cronache giudiziarie.


Correlati