Frena il Palermo all’inglese

Debutto poco felice al Barbera per gli acquirenti del club: con il Livorno ultimo in classifica è solo 1-1. Botta e riposta Moreo-Raicevic. Portieri decisivi nella ripresa. Stellone: "Errore arbitrale sul gol ospite"

PALERMO – Un gol per parte al Barbera tra Palermo e Livorno. In campo la prima contro l’ultima, ma non si vede perchè la squadra di Stellone incappa in una giornata negativa in cui non trova mai ritmo e brillantezza, mentre quella di Breda ci mette il cuore portando a casa un punto meritato e prezioso in chiave salvezza.
Non è fortunato il debutto in tribuna della delegazione inglese che si è impegnata ad acquistare il club entro il 30 dicembre. E non ha riscaldato l’ambiente la loro presenta allo stadio: 5.734 gli spettatori al Barbera.
Padroni di casa in vantaggio al 14′ con Moreo, ben servito da un passaggio filtrante in area da Falletti. Al 25′, su un traversone dalla sinistra morbido di Diamanti, Rajkovic legge male la traiettoria e si fa superare dal pallone, Raicevic controlla e in diagonale dal vertice dell’area piccola sul fronte di destra sigla il gol del pareggio per il Livorno.
Nel secondo tempo portieri decisivi: prima il rosanero Pomini su tre conclusioni nella stessa azione di Raicevic, Di Gennaro e Bogdan; poi il livornese Mazzoni sul colpo di testa di Moreo.
Nel post gara, Stellone ha puntato il dito contro il direttore di gara, Marini: “Non ho niente da dire sul gol subito. Non è stato un errore nostro, ma dell’arbitro che non ha visto la spinta su Rajkovic”. “Ci è mancato il guizzo – ha proseguito Stellone – abbiamo tirato diverse volte in porta, il Livorno, invece, a parte la mischia nel secondo tempo e un tiro da fuori di Diamanti si sono chiusi in difesa lasciando un solo uomo in attacco. Ci può stare una partita così in cui non ti riesce tutto quello che provi a fare. Siamo partiti molto bene, abbiamo segnato, abbiamo fatto ottime trame di gioco poi con dopo il loro gol non siamo riusciti a trovare spazio. Ma non penso che sia un passo indietro per noi, almeno non sotto l’aspetto della prestazione”.
PALERMO-LIVORNO 1-1
Palermo (3-4-1-2): Pomini 7.5, Szyminski 6 (Trajkovski 6), Bellusci 6, Rajkovic 5; Rispoli 5.5, Haas 5 (31′ st Murawski sv), Jajalo 6, Aleesami 6; Falletti 6; Puscas 5, Moreo 6.5 (40′ st Embalo sv). In panchina: Brignoli, Accardi, Ingegneri, Salvi, Chochev, Mazzotta, Fiordilino, Pirrello, Cannavò, Murawski. Allenatore: Stellone 5.5
Livorno (3-4-1-2): Mazzoni 6.5; Bogdan 6.5, Dainelli 6.5, Di Gennaro 6.5; Valiani 6.5, Luci 6, Agazzi 6, Fazzi 6 (29′ st Bruno 6); Diamanti 6.5 (41′ Murilo sv); Canessa 5 (1′ st Porcio 6), Raicevic 6.5. In panchina: Romboli, Zima, Marie Sainte, Gasbarro, Pedrelli, iapichino, Maiorino, Gonnelli, Maicon. Allenatore: Breda 6.5.
Arbitro: Marini di Roma 5.5
Reti: 14′ pt Moreo, 25′ pt Raicevic.
Note: giornata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 5.734. Ammoniti: Porcino, Fazzi, Bellucci, Falletti, Agazzi. Angoli: 3-3. Recupero: 0′; 5′.

scroll to top
Hide picture