Impianto abusivo di gasolio a Scicli

All’interno due cisterne pericolose e infiammabili con 6.000 litri di carburante

Impianto abusivo di gasolio a Scicli

PALERMO – I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno sequestrato un impianto abusivo di distribuzione carburante di Scicli al cui interno sono state trovate due cisterne pericolose e infiammabili con 6.000 litri di gasolio per autotrazione. A insospettire i militari della Tenenza di Modica, durante gli ordinari servizi di controllo, è stata la frequenza con cui diverse autocisterne si recavano presso l’impianto.

I finanzieri hanno scoperto i due grandi serbatoi (di cui uno interrato) in un’area adibita al parcheggio dei mezzi aziendali e frequentata anche dal personale dipendente. Il titolare della ditta non ha presentato la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) per l’ottenimento delle autorizzazioni comunali e non aveva il certificato di prevenzione incendi. Le cisterne sono state sequestrate e l’uomo denunciato.


Correlati