Fratellini uccisi dai vulcanelli, condannato il direttore della riserva

Strage di Maccalube ad Aragona: sei anni all’ex presidente di Legambiente Domenico Fontana. I bimbi furono travolti dal fango

Fratellini uccisi dai vulcanelli, condannato il direttore della riserva

AGRIGENTO – Sei anni di reclusione per il direttore della riserva naturale Maccalube di Aragona, Domenico Fontana, ex presidente di Legambiente, e 5 anni e 3 mesi per l’operatore della riserva Daniele Gucciardo. Assolto, invece, il funzionario della Regione, Francesco Gendusa.

E’ questa la sentenza del giudice del tribunale di Agrigento per i tre imputati della strage delle Maccalube, la riserva naturale dei vulcanelli dove, il 27 settembre del 2014, morirono i fratellini Carmelo e Laura Mulone di 9 e 7 anni travolti da un’ondata di fango mentre facevano una passeggiata insieme al padre.

Il giudice ha dichiarato, per Fontana e Gucciardo, l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale durante l’esecuzione della pena.

I due condannati, in solido con Legambiente, dovranno risarcire i genitori dei poveri bambini con una provvisionale, vale a dire un anticipo, subito esecutivo, di 600 mila euro. Rigettata la richiesta di risarcimento avanzata dal Comune di Aragona, dalla presidenza della Regione e dall’assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente.


Correlati