Forza Italia, si ritira imprenditore agrigentino indagato

Il presidente della Girgenti Acque Marco Campione è accusato di truffa

AGRIGENTO – L’imprenditore agrigentino Marco Campione, indagato nell’inchiesta per truffa e corruzione sulla gestione della società Girgenti acque di cui è presidente e amministratore delegato, non sarà candidato alle prossime elezioni politiche del 4 marzo nelle liste di Forza Italia.

“Ho ringraziato Silvio Berlusconi e Gianfranco Miccichè per la proposta ma non potendo assicurare l’impegno che la carica imporrebbe, il mio senso di responsabilità e di rispetto mi obbliga a rinunciare”, dice.

L’imprenditore era stato assolto il 28 novembre scorso dal giudice monocratico del tribunale di Agrigento, da un’altra accusa di corruzione. L’inchiesta è quella ribattezzata “Duty free” su un presunto giro di tangenti all’Agenzia delle entrate in cambio di presunti favori e annullamenti di sanzioni tributarie.


Correlati