Il fratellino di Loris affidato al padre Veronica non avrà più sue notizie

La decisione del tribunale di Ragusa motivata con la detenzione della donna a 30 anni di carcere per l’omicidio del figlio maggiore e con il rapporto conflittuale tra i coniugi

Il fratellino di Loris affidato al padre  Veronica non avrà più sue notizie

 RAGUSA – In linea con il provvedimento del Tribunale per i minorenni di Catania, sulla limitazione della potestà genitoriale di Veronica Panarello, il presidente del
Tribunale di Ragusa con un’ordinanza “temporanea ed urgente” ha affidato il fratellino di Loris in modo esclusivo al padre Davide Stival.

La decisione non è stata motivata soltanto con la detenzione della donna, che sta scontando una condanna a 30 anni di reclusione per l’uccisione e l’occultamento del cadavere del figlio Loris, di 8 anni, ma anche “con il rapporto conflittuale tra i coniugi”.

Il presidente del Tribunale di Ragusa ha anche rigettato le richieste di Veronica Panarello sulla possibilità di essere periodicamente aggiornata sulla crescita e sull’evoluzione del bambino. La donna ha aderito alla richiesta di separazione presentata dal marito.

Le parti sono comparse in aula a Ragusa, Davide Stival assistito dagli avvocati Daniele Scrofani e Rosario Calabrese e Veronica Panarello dalla penalista Pia Giardinelli.


Correlati