E’ morto Paul Bocuse, è sua la nouvelle cousine

Era il più grande chef francese, il suo ristorante era riuscito a mantenere 3 stelle Michelin per 50 anni

E’ morto Paul Bocuse, è sua la nouvelle cousine

PARIGI – E’ morto a 91 anni il più grande chef francese, Paul Bocuse. La voce, circolata su alcuni media, è stata confermata su Twitter dal ministro dell’Interno, Gerard Collomb: “monsieur Paul era la Francia – ha scritto Collomb – il papa della gastronomia ci lascia”.

Figlio unico di Georges Bocuse e di Irma Roulier, proveniva da un’antica famiglia di cuochi. È considerato uno dei più grandi cuochi mondiali del XX secolo. Per lui la cucina fu una autentica ragione di vita: l’ha promossa e innovata dando origine, con un gruppo di altri cuochi francesi, al “fenomeno” della Nouvelle cuisine.

E’ l’unico chef ad essere riuscito a mantenere 3 stelle Michelin, la valutazione massima, consecutivamente per 50 anni per il suo ristorante situato a Collonges-au-Mont-d’Or, di proprietà del nonno paterno. Paul Bocuse era affetto da Parkinson.


Correlati