Messina: fuga e autoscontro folle

Un ragazzo con la cocaina in macchina non si ferma all'alt: preso dai carabinieri dopo una corsa contromano e mille tamponamenti

MESSINA – Questa mattina, poco dopo le 8.30, i carabinieri di Messina hanno arrestato il ventiduenne M. R., protagonista di una folle fuga. Il giovane era a bordo di una Smart di proprietà di un familiare e in viale Giostra, alla vista di un posto di controllo dei militari che gli hanno intimato l’alt, ha invertito la marcia percorrendo contromano la via da cui proveniva e immettendosi successivamente a forte velocità nella galleria che collega il viale Giostra al viale Annunziata, con molti sorpassi rischiosi.
I carabinieri si sono gettati all’inseguimento attraverso le vie che si snodano alle spalle del viale Annunziata. La Smart è sfrecciata sulla via Cappellani e la via San Licandro ed infine, in via Olimpia, è rimasta imbottigliata e ha fermato la sua corsa tra l’auto dei militari e il marciapiede.
Nel suo tentativo di seminare le gazzelle il ragazzo con manovre spericolate ha urtato tutti i mezzi che gli rallentavano la marcia, compresi quelli che venivano da direzione opposta alla sua, causando danni a numerose auto e a un bus dell’Atm.
Nel corso della perquisizione M. R. veniva trovato in possesso di una dose di cocaina per la quale è stato segnalato alla prefettura. Per lui sono scattati gli arresti domiciliari.

scroll to top
Hide picture