Catania, polizia si accorge della foresta nell’area per l’emergenza terremoti

Stangata al vivaio abusivo di piazzale Sanzio che da anni vendeva anche biglietti Amt

CATANIA – Non si può dire che fosse nascosta. Ma solo ieri la polizia di Catania sembra essersi accorta della vasta area in zona piazzale Sanzio dove erano esposte tantissime piante che occupavano totalmente il marciapiede, creando intralcio ai pedoni.
Il vivaio sorgeva da anni in un terreno appartenente al Comune, dato in concessione alla Amt. Il titolare della ditta è risultato in possesso di una licenza itinerante, ma, di fatto, ha allestito la sua rivendita a tempo indeterminato, offrendo anche a pagamento i biglietti per gli autobus.
Accertata l’occupazione abusiva di circa 80 metri quadri di marciapiede. Fatto di rilievo è che l’area è riservata al raduno delle persone in caso di calamità naturali, con particolare riferimento a un eventuale terremoto; si tratta pertanto di un’area check point per l’eventualità di eventi sismici e similari, che, come tale, dovrebbe rimanere assolutamente sgombra. Durante il controllo è stato infine accertata la presenza di un lavoratore in nero.
Il titolare è stato dunque indagato e multato. La merce, più di mille piante, è stata sequestrata e data in donazione ad alcuni centri di accoglienza no profit gestiti dalla Chiesa e al Comune.

scroll to top
Hide picture