Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 26 settembre 2017

Pubblicato: 13/02/2009

Raduno religioso con alcol a go-go

Secondo il Sert di Sciacca, durante "Giovani in festa" a Montevago ci sarebbe stato un consumo di bevande alcoliche superiore anche a quello del carnevale del 2008

SCIACCA (AGRIGENTO) - Al raduno religioso "Giovani in festa", che si è svolto a Montevago il primo maggio scorso, tra i partecipanti è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a quello registrato in occasione del carnevale di Sciacca del 2008 (1,7 contro 1,6).

È quanto si evince dai risultati elaborati dal Sert e dalla cooperativa sociale Elios al termine dell'attività dell'Unità di strada, camper itinerante, che ha chiesto a diversi giovani, in occasione di varie manifestazioni, di sottoporsi al controllo dell'etilometro per la sicurezza nella guida.

A giudizio dello psichiatra Michele Ferdico, direttore del Sert di Sciacca (Asl 1), "non susciti sorpresa il fatto che i fedeli che hanno partecipato all'iniziativa di Montevago abbiano abusato di bevande alcoliche, perchè i giovani da tempo e ovunque tendono ad autogestire i propri comportamenti al di là del possibile significato morale".

Il progetto Unità di strada si è concluso per mancanza di fondi, ma il direttore del Sert invita i comuni a sostenere iniziative come queste, "perchè solo così - dice lo psichiatra - si comprendono meglio i malesseri che provengono dal mondo giovanile e a individuare misure per fronteggiarli".




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.