Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 23 agosto 2017

Pubblicato: 13/04/2013

"Cacciato per le pressioni di Grasso"

L'ex assessore Battiato torna sul suo licenziamento: "La decisione di Crocetta condizionata anche dalla destra siciliana, che mi trovava insopportabile perché sono un uomo libero"

PALERMO - Per Franco Battiato dietro alla decisione del governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, di revocargli la delega di assessore al Turismo, dopo la frase pronunciata a Bruxelles sulle 'troie in Parlamento' che scatenò una bufera, ci sarebbero state le pressioni del presidente del Senato, Piero Grasso, e della destra siciliana.

Pur non pronunciando esplicitamente il nome di Grasso, parlando alla trasmissione Tv Talk su RaiTre, Battiato ha affermato: "La verità è che Crocetta è stato determinato, molto probabilmente, da un signore che oggi è presidente del Senato, che a sua volta è stato spinto da questa destra siciliana, all'Ars, che fin dal primo giorno mi trovava insopportabile perché sono un uomo libero".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.