Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

Patti: si finge cieco, indagato per truffa allo Stato

Avviso di garanzia per un 83enne che ha percepito mensilmente dall'Inps una pensione di invalidità di oltre 800 euro per dieci anni

PATTI (MESSINA) - I carabinieri hanno notificato un avviso di garanzia, emesso dalla Procura di Patti, a un uomo di 83 anni, ritenuto responsabile di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato: fingendosi cieco avrebbe percepito indebitamente 60 mila euro.

Il pensionato da circa 10 anni era riuscito a far credere di essere invalido al cento per cento, perché colpito da cecità assoluta. Aveva un'indennità di accompagnamento e percepiva mensilmente dall'Inps una pensione di invalidità civile di oltre 800 euro.

Seguendolo, i militari si sono resi conto che l'uomo vedeva bene e attraversava da solo la strada e camminava spesso per le vie del centro abitato di Patti. È stato anche ripreso mentre compilava una schedina in una ricevitoria.

I carabinieri hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo di beni immobili e disponibilità finanziarie riconducibili all'indagato, emesso dal Gip del Tribunale di Patti, per un valore di circa 60 mila euro.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.